ANAEROBIC TRAINING (ALLENAMENTO ANAEROBICO)

Il Training Anaerobic (anaerobico), prevede, al contrario di quello aerobico, che la richiesta energetica del movimento sia prodotta dal metabolismo in assenza di ossigeno, ossia l’energia prodotta avviene nel muscolo stesso.

Questo processo richiede che i muscoli siano sottoposti a sforzo elevato, sostenibile solo per un lasso di tempo molto breve.

Esempi di Anaerobic Training

Anaerobic Training -Squat - weight liftScatti di corsa, grandi salti, sollevamento di pesi elevati… sono esempi di attività anaerobiche, come tutti gli esercizi in isometria in genere, dove non è tanto la quantità di movimento, ma la qualità a fare la differenza. (QUALITATIVO)

Il cosiddetto “potenziamento” muscolare ricade in questa categoria: il muscolo viene caricato di uno sforzo più grande di lui, non prolungabile a lungo, anzi. Rispetto alle attività cardio, si rimane “senza fiato” in fretta e sopratutto si percepisce prima la stanchezza a livello muscolare che a livello di resistenza respiratoria.

Analizziamo gli squat o un semplice sollevamento pesi se teniamo la posizione come in figura: nel caso degli squat sentiremo in breve tempo i quadricipiti e i glutei gridare “aiuto”, nel caso dei pesi, sentiremo le spalle e le braccia gridare.

La prima sensazione è di bruciore dei muscoli, anche nel caso di non isometria, ossia se ripetiamo più volte il movimento di squat o di sollevamento pesi, la sensazione di affaticamento arriverà prima a livello muscolare che a livello aerobico.

L’anaerobic training è dato quindi da:Anaerobic Training - minions

-movimenti in isometria (tenere una posizione per molto tempo)

-movimenti che implicano una richiesta di forza o una propulsione più elevata rispetto al normale (scatti, grandi salti…)

Annajah

FITSTEP

MEDICINENET

ANAEROBIC TRAINING (ALLENAMENTO ANAEROBICO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...